Pillole Canturine

Ragionare del “volontariato civico” in forza presso molti comuni italiani, Cantù compreso, innanzitutto impone lodare il servizio reso da queste persone, il loro impegno per il bene comune delle città, il senso di civismo e di partecipazione alla gestione dei beni pubblici dimostrato e quant’altro si possa coniugare a fronte di un impegno di volontariato assunto per la comunità.

Ciò premesso, a Cantù, nei giorni scorsi, ancora una volta sono balzati alla cronaca i ricorrenti dissapori e le cicliche incomprensioni tra i pochi volontari civici rimasti e l’Amministrazione comunale che ...

Leggi tutto »

La “provocazione” sull’offerta di Santa Maria alla comunità musulmana per le celebrazioni del Ramadan oltre ad aver raggiunto l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulla nota controversia con l’Amministrazione comunale, ha addirittura scomodato la Europarlamentare leghista Silvia Sardone che ha postato un video realizzato a Cantù in compagnia del Sottosegretario Molteni. In linea con le altre numerose velenosità che riempiono il suo seguitissimo (sigh!) profilo Facebook, oltre a ribadire il “mai” alla moschea a Cantù – che moschea non è vale la pena ricordarlo – reagisce alla proposta “della sinistra” (???) precisando ...

Leggi tutto »

Lettera aperta alla comunità cristiana canturina

La storia infinita della contesa tra Amministrazione comunale e Associazione Assalam in merito alla “Moschea” di Cantù registra un ennesimo inasprimento causato dal diniego del Comune all’utilizzo del capannone di via Milano nel periodo del Ramadan.

Martedì scorso l’Amministrazione comunale ha infatti respinto la richiesta inviata alla Sindaco il 13 febbraio a firma di alcune forze politiche ed Associazioni cittadine, tra le quali tre realtà legate alla chiesa canturina, con la quale si chiedeva la possibilità di utilizzo temporaneo, per il periodo circoscritto alle ...

Leggi tutto »

Gli atti vandalici dell’altro ieri notte in via Matteotti, il bullismo alle giostre, le scorribande delle baby-gang, sono episodi tanto esecrabili quanto sintomi di una Cantù cambiata fino a confrontarsi con il buono e il brutto di città di maggiori dimensioni. Per questo la politica deve profondamente modificare le prospettive di lettura ed interpretazione della realtà cittadina e assumersi gli oneri di governare la complessità dell’oggi non più riconducibile a idilliache nostalgie passate.

Ci sono due approcci diversi nel farlo. Rimpolpare gli organici delle forze dell’ordine locali; dotarli di nuove ...

Leggi tutto »

La Federazione Italiana per le persone senza dimora (fio.PSD) ha pubblicato i dati relativi ai “senza dimora” morti nel 2023: sono 415 in Italia; il 40% in più rispetto al 2022; oltre una persona al giorno; il 42% dei quali italiani con una età media di 55 anni; 86 in Lombardia e 4 anche nella nostra provincia di Como.

Potrebbe servire da riflessione ai 200 canturini che hanno firmato ai gazebo della Lega contro la proposta delle Parrocchie cittadine di attrezzare una piccola parte del dismesso Oratorio di San ...

Leggi tutto »

don Alberto Vigorelli

(27 maggio 1939 – 31 gennaio 2023)

Il ricordo di Alberto resti vivo nella nostra città. A lui molti devono molto. Tutti un qualcosa.

...

Leggi tutto »

Scriveva padre Simone, qualche anno fa su la “Civiltà Cattolica”, che l’azimut dell’agire politico, sempre che la politica ancora rivesta il senso di servizio alla comunità, sta nel decidere le priorità trovandosi a scegliere tra la legittima richiesta del ghiottone di poter mangiare ostriche e l’altrettanto legittima necessità del disabile di veder abbattute le barriere architettoniche.

Treni troppo giganti e coi piedi di argilla, corse cancellate e miraggi sostitutivi, autobus fantasma e pendolari appiedati, polveri sottili e traffico al collasso, serrande abbassate e appartamenti sfitti, verde sotterrato da coltri di ...

Leggi tutto »

Atto primo: due bulletti di origine straniera; una scacciacani caricata a salve, vero pare senza il tappino rosso d’obbligo; colpi esplosi in aria; video postato, come da manuale, sui social; mobilitazione delle forze dell’ordine, dell’Amministrazione, del Prefetto e di un Sottosegretario di Stato che, pre-elettoralmente, interviene con determinata fermezza. Indignazione generale; preoccupazione collettiva; immediata reazione istituzionale promettente ulteriori misure di sicurezza per la tutela della comunità cittadina.

Atto secondo: un pirla di origine italiana, parlamentare, già a suo tempo espulso da AN; una pistola vera, a quanto pare con colpo ...

Leggi tutto »