terzo settore

Volontari civici: il problema sta alla radice
Ragionare del “volontariato civico” in forza presso molti comuni italiani, Cantù compreso, innanzitutto impone lodare il servizio reso da queste persone, il loro impegno per il bene comune delle città, il senso di civismo e di partecipazione alla gestione dei beni pubblici dimostrato e quant’altro si possa coniugare a fronte di un impegno di volontariato assunto per la comunità. Ciò

Leggi tutto »
5xmille 2022: come è andata a Cantù?
Gli elenchi pubblicati dall’Agenzia delle Entrate relativi al 5xmille del 2022 (dichiarazioni dei redditi 2021), rilevano dati interessanti. Dei circa 28mila contribuenti canturini, sono 4.656 quelli che hanno optato per destinare il 5xmille delle loro imposte ad “associazioni” cittadine: 31 in totale alle quali va aggiunto il Comune. Dai dati emerge che l’importo totale destinato a realtà canturine è stato

Leggi tutto »
Como: adottato il Regolamento per l’Amministrazione condivisa.  
Questa mattina, l’Amministrazione comunale di Como ha presentato in pubblico il Regolamento per l’Amministrazione condivisa adottato dal Consiglio comunale lo scorso 2 ottobre. Un percorso durato un anno da quando, su proposta del Centro di Servizio per il Volontariato e di Confcooperative Insubria, gli Enti di Terzo Settore, i dirigenti comunali e la Vice Sindaco Roperto, delegata dal Sindaco a

Leggi tutto »
Collegio De Amicis: occorre condividere le soluzioni
(Pubblicato su "La Provincia" - 15 ottobre 2023)

Leggi tutto »
Accoglienza diffusa: oltre gli steccati, i pregiudizi e le paure
Sottoscrivendo un “Patto per ‘accoglienza diffusa” 20 Comuni dell’Alto Vicentino testimoniano con fatti concreti la possibilità di gestire in modo diverso l’arrivo degli immigrati sul nostro territorio. Nessuno stato d’emergenza, nessun allarme sicurezza. Approccio strutturale, partecipazione e visione aperta fanno di ciò che per alcuni è solo un problema da evitare una risorsa da valorizzare. Sono 20 Comuni amministrati da

Leggi tutto »
Como “al collasso” per i minori stranieri: occorre una soluzione partecipativa
La città di Como, e di conseguenza il territorio limitrofo, sta facendo i conti con un numero di minori stranieri non accompagnati grandemente in crescita negli ultimi mesi. Con una lettera indirizzata al Ministro degli interni Piantedosi, l’Amministrazione rapinese denuncia l’impossibilità di accogliere e di sostentare quei 315 minori stranieri non accompagnati oggi presenti in Città. Per la verità, reiterando

Leggi tutto »