diritto internazionale

Bombe a grappolo e inaccettabili balbettii
Ormai è ufficialmente ammesso: le bombe a grappolo (cluster bomb) sono utilizzate anche nella guerra russo-ucraina. Se sino ad oggi l’utilizzo di questi micidiali strumenti di morte rimaneva nel dubbio, peraltro alquanto fondato visti i precedenti dimostrabili sugli altri scenari di guerra in giro per il mondo, dall’inizio di questo mese di luglio la notizia è divenuta ufficiale. A partire

Leggi tutto »
Carne sintetica, OGM, NBT: facciamo un po' di chiarezza
Il divieto di importazione e produzione di carne sintetica approvato dall’ultimo Consiglio dei Ministri mi trova pienamente d’accordo. Ritengo ogni misura atta a salvaguardare la nostra salute doverosa ed opportuna da parte dei decisori di ogni livello e grado. Tuttavia, qualche riflessione si impone rispetto alle motivazioni addotte dal Ministro per l’Agricoltura, la Sovranità alimentare e le foreste Lollobrigida. Non

Leggi tutto »
Il “Diritto internazionale” vale anche per gli Stati, non solo per le ONG
Intimare alle ONG umanitarie di rispettare il “diritto internazionale” nel loro portare soccorso ai migranti in mare è doveroso da parte dei Governi; ma brandire questo principio come uno slogan di facile effetto, come fatto nei giorni scorsi, è un’azione denigratoria del meritorio e insostituibile lavoro da esse svolto. Negli oltre 10 anni di presidenza dell’Associazione delle ONG italiane, ho

Leggi tutto »
"La Provincia" - editoriale del 19 ottobre sul pacifismo: VERGOGNA !!!
L’editoriale pubblicato dal quotidiano “La Provincia” di Como di mercoledì 19 ottobre dal titolo “Il pacifismo diviso che genera un equivoco” mi ha fatto indignare per la sua faziosità e le sue ben mirate “selezioni” dei fatti storici che hanno caratterizzato il movimento pacifista italiano. Fin dal suo incipit dove Roberto Chiarini, autore dell’articolo, ricorda come “la sua prima comparsa

Leggi tutto »
“Noi risponderemo sempre a ogni SOS”
Questa affermazione lapidaria non è scaturita dalla tensione rabbiosa di qualche responsabile delle ONG impegnate nel soccorso dei “traversanti” del mar Mediterraneo, ma dalla autorevole responsabilità del Comandante della Guarda Costiera italiana, Ammiraglio Giovanni Pettorino. In un’intervista pubblicata oggi sul quotidiano “La Provincia di Como”, l’Ammiraglio sostiene senza mezzi termini, né tantomeno esitazioni, che “Abbiamo risposto sempre, sempre rispondiamo e

Leggi tutto »