Più operatori di sviluppo vittime di violenze

I numeri degli operatori di sviluppo che nel 2012 hanno subito aggressioni nei loro rispettivi posti di servizio e di lavoro sono impressionanti: 274 persone impegnate in progetti ed attività di cooperazione internazionale in 19 Paesi sono state vittime di assalti, rapimenti, violenze e ben 67 di essi sono deceduti. Sono questi i numeri riportati dal “Aid Worker Security Report 2013” pubblicato come ogni anno da Humanitarian Outcome, team di professionisti indipendenti che forniscono consulenza in materia di sicurezza umanitaria a governi, istituzioni e associazioni non governative.

Questi dati impressionanti, fanno ancor più riflettere se confrontati con quelli rilevati negli anni precedenti: dal 2000 ad oggi il numero totale di operatori vittime di attacchi è triplicato e negli ultimi 10 anni quello dei rapimenti è quadruplicato passando dai 23 del 2004 agli attuali 92.

Il 36% è stato rapito, uno su tre (28%) vittima di attacco a mano armata, e il 19% incappato in una esplosione di ordigni. Senza sottovalutare il fatto che la maggioranza di essi è costituita da personale locale impegnato al fianco dei cooperanti, dei volontari e dei funzionari internazionali.

Nonostante l’impegno intensificato dalle istituzioni e dalle organizzazioni umanitarie nella formazione e la maggiore esperienza maturata nella gestione di queste situazioni, la sicurezza degli operatori di sviluppo, in particolare di quelli impegnati nelle aree “calde” del mondo, continua a crescere proiettando una lugubre inquietudine sul lavoro svolto nell’assistenza umanitaria.

Una situazione che deve ulteriormente spronare i responsabili degli interventi umanitari a fare quanto possibile per prevenire, formare e informare il proprio personale, ma anche un’occasione che dovrebbe far riflettere e agire di conseguenza le istituzioni e i Governi. Se non altro nel dare pari dignità a chi perde la propria vita nello svolgimento di un servizio di pace per il mondo intero.

(Articolo pubblicato su Repubblica.it)