“Porcellum”: ma chi l’ha votato?

Che la legge elettorale vigente sia una “porcata”, è stato ammesso perfino dal suo principale ideatore: il Senatore leghista Roberto Calderoli. Di conseguenza, la necessità di modificarla, e di farlo prima delle prossime elezioni, trova unanimità in tutte le forze parlamentari e le formazioni politiche. Come noto, resta l’enorme problema, al contrario, di trovare un accordo su quale nuovo modello adottare dato che qui le posizioni dei partiti differiscono ancora significativamente.

Ciò detto, non si sopportano più le ridondanti dichiarazioni rilasciate continuamente in queste settimane dai molti politici che in quel lontano 21 dicembre 2005  votarono a favore dell’introduzione del cosiddetto “porcellum“. Forza Italia, Alleanza Nazionale, UDC e Lega Nord furono le forze parlamentari che consentirono l’approvazione a maggioranza della Legge 270.

Ora che leader ed esponenti di spicco di queste formazioni, gli stessi di 7 anni fa, sbraitino alla TV e sui media la loro indignazione per un sistema che ha tolto il diritto di scelta dei parlamentari ai cittadini italiani è a dir poco curioso. Forse veramente insopportabile.

Chissà se almeno questa volta gli italiani se lo ricorderanno al momento del voto.