Al via in Messico il Vertice G20 sul lavoro

Si apre oggi in Messico il Vertice dei Ministri del Lavoro dei G20. Sul tavolo, una delle maggiori emergenze che affligge l’intero pianeta: il tasso di disoccupazione che raggiunge percentuale vertiginose costituendo uno dei più forti ostacoli alla uscita dalla crisi, alla ripresa economica e allo sviluppo globale. Le cifre sono impressionanti non solo nei Paesi poveri che, notoriamente, da tempo denunciano come indispensabile correggere le politiche di sviluppo e garantire almeno 600 milioni di posti di lavoro per le loro popolazioni, ma sempre più anche all’interno dei Paesi ricchi. La percentuale di disoccupazione giovanile nei Paesi OCSE tocca oggi, secondo le ultime proiezioni dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro – OIL,  il 17,1 % medio con punte di oltre il 50% in Paesi come Grecia e Spagna. leggermente inferiore in Italia, anche se il 32,6% registrato nel nostro Paese non lascia certo più tranquilli. Senza garantire un futuro per i giovani e senza dare loro speranze per un futuro occupazionale non ci sarà ripresa né futuro.

Le 20 economie più forti devono trovare urgentemente delle soluzioni e promuovere azioni concrete per porre rimedio a questa incresciosa situazione. Per contribuire a questo fondamentale esercizio, le confederazioni sindacali italiane – CGIL CISL e UIL – hanno recentemente diffuso un documento con proposte e richieste nella speranza che i leader mondiali ne tengano conto

(qui di seguito il dowload del testo)

[download id=”32″]